Close

QUALI SONO LE REGOLE DI BASE CHE UN CELIACO DEVE SEGUIRE PER EVITARE DI STARE MALE ?

Probabilmente la prima cosa che si domanda quando ci viene diagnosticata la celiachia è: e adesso che si fa? Cosa mangio? Insomma, se una persona affetta da celiachia vuole mangiare qualcosa di diverso, quali sono le regole base da seguire per evitare di stare male?

I cibi dannosi per i celiaci purtroppo si trovano in molti alimenti, alcuni anche insospettabili, in particolar modo per il rischio di contaminazioni durante i processi di lavorazione. Infatti l’Associazione Italiana Celiachia suddivide i vari alimenti in “permessi, “a rischio” e “vietati”.

Nello specifico gli alimenti permessi sono quelli che possono essere consumati senza vincoli dal momento che sono già naturalmente privi di glutine, oppure se appartengono a categorie alimentari che non sono considerate a rischio.

Gli alimenti a rischio sono quelli che possono potenzialmente contenere glutine in quantità superiore a 20 ppm oppure che sono a rischio contaminazione.

Gli alimenti vietati, invece, sono quelli che sicuramente non sono adatti ad un celiaco in quanto certamente contenenti glutine.

I flussi di informazione su questi tipi di alimenti non si limitano ad investire le grandi aziende, ma anche gli enti di ricerca e in particolar modo i dipartimenti universitari che trattano le tecnologie alimentari, per valutare la sicurezza e i rischi di una persona affetta da celiachia rispetto al consumo di determinati alimenti. Ad esempio nel caso in cui le informazioni su determinati alimenti o ingredienti non siano considerate sufficientemente approfondite, saranno proposti studi da parte dell’Associazione Italiana Celiachia.

Esistono inoltre numerosi normative specifiche a tutela dei celiaci, sul rischio di utilizzare procedure improprie durante la produzione e che coinvolgono con responsabilità piena i produttori.

Insomma, se una persona è affetta da malattia celiachia non è sufficiente togliere pane, pasta e birra contenenti glutine. Sono molti purtroppo, ad oggi, gli ingredienti e alimenti contenenti tracce di glutine o contaminati in qualche modo che possono dar fastidio e occorre essere costantemente informati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X